fbpx

La primavera con la sua tipica imprevedibilità, a differenza delle altre stagioni, nasconde qualche insidia per quanto riguarda la scelta dell’abbigliamento ciclistico. Alcuni indumenti chiave e un po’ di esperienza sono indispensabili per garantirsi una gita confortevole.

 

La prima regola da tenere in considerazione è che non esiste una formula perfetta, ma la scelta dell’abbigliamento primaverile viene influenzata dallo stile di guida e dalla temperatura percepita.

Nonostante la nostra diversità esistono comunque degli indumenti tecnici utili per il ciclismo primaverile.

 

La tipologia di abbigliamento necessaria deve essere versatile e deve permettere il regolamento della temperatura corporea. Se esci la mattina presto, avrai bisogno di coprirti, ma se la tua gita si prolunga durante la giornata, potresti ritrovarti accaldato.

 

La famosissima tecnica di vestirsi a cipolla è importantissima durante questa stagione. All’aumentare della temperatura percepita, dovuta sia all’allenamento, sia all’aumentare delle temperature esterne, aumenterà proporzionalmente la necessità di svestirsi fino a raggiungere una temperatura confortevole.

È in questi momenti che capi come gilet, ginocchiere e mantelline giocano a nostro favore, in quanto indossabili e poi facilmente riponibili.

 

La quantità e tipologia di strati indossati dipenderà dal tipo di ciclista che sei. Se sei un ciclista da corsa per evitare di sudare dovrai indossare meno strati e più sottili. Se invece sei dedito al ciclismo ricreativo è consigliabile indossare strati più pesanti e caldi.

 

Come accennato prima, la vera soluzione sta nel trovare la formula più adatta alle proprie esigenze. Se già disponi di un abbigliamento basico, puoi optare per aggiungere alcuni capi come un gilet o uno scaldacollo. Giocare con maglie termiche a maniche lunghe o corte può essere un’ottima idea per trovare la combinazione perfetta per le tue uscite. Anche gilet, manicotti e gambali vi garantiranno un’uscita all’insegna del comfort.

 

Dunque armatevi di un pizzico di pazienza e testate diverse soluzioni, arriverete alla più adatta e non ve ne pentirete.